Di ritorno dall'Islanda

Itinerario in moto con un percorso di 300 km nell'arcipelago delle Far Oer.


Visualizza Far Oer in una mappa di dimensioni maggiori

Itinerario

  • Tórshavn;
  • Isola di Streymoy;
  • Hoyvķk;
  • Kollafjųršur;
  • Hvalvķk;
  • Isola di Eysturoy;
  • Oyrarbakki;
  • Nes;
  • Runavķk;
  • Leirvķk;
  • Noršoyatunnilin;
  • Isola di Boršoy;
  • Klaksvķk;
  • Isola di Višoy;
  • Hvannasund;
  • Višareiši;
  • Tjornuvik;
  • Saksun;
  • Kvķvķk;
  • Vestmanna;
  • Isola di Vįgar;
  • Sųrvįgur.

Percorso

Abbiamo visitato le Isole Far Oer al ritorno dall'Islanda verso casa. Nel nostro viaggio, il traghetto dalla Danimarca verso l'Islanda aveva una cadenza settimanale, inframmezzato da uno verso le Far Oer: la sosta č stata quindi di tre giorni che, date anche le ridotte dimensioni dell'arcipelago, permettono una permanenza sicuramente pił rilassante rispetto al resto del viaggio.

Tórshavn
Tórshavn

Lo sbarco alle Far Oer č nella capitale Tórshavn, dove si concentra circa la metą di tutta la popolazione dell'arcipelago. Le prime cose che risaltano all'arrivo con la nave sono le case rosse con il tetto in erba di Tinganes, il centro storico della cittą, e la fortezza di Skansin, con il suo faro.

Dall'isola di Streymoy, dove si trova Tórshavn, partono due itinerari principali terrestri: il primo si dirige in direzione nord est lungo le isole di Eysturoy, Boršoy e Višoy; il secondo va a nord ovest verso l'isola di Vįgar. Le isole meridionali di Sandoy e Sušuroy sono raggiungibili al momento solo con il traghetto.

Klaksvķk
Klaksvķk

Per l'itinerario a nord est si lascia Tórshavn in direzione di Hoyvķk, Kollafjųršur ed Hvalvķk, da dove si attraversa il ponte di Oyrarbakki per passare da Streymoy a Eysturoy. Le cittą principali di quest'isola particolarmente montuosa, Nes e Runavķk, si trovano nella sua propaggine meridionale, da dove si risale in direzione di Leirvķkper prendere il tunnel sottomarino di 6.3km di Noršoyatunnilin per passare all'isola di Boršoy; qui si trova la seconda cittą dell'arcipelago delle Far Oer per popolazione: Klaksvķk. Superata questa cittą, infine, si raggiunge l'isola di Višoy con un ponte su una diga presso Hvannasund, raggiungendo la cittą di Višareiši nel suo estremo settentrionale dopo circa 125km di strada.

Saken
Saksun

Tornando verso Tórshavn, dopo Skipanes vale la pena piegare in direzione nord per visitare il fiordo di Funningsfjųršur e dopo il ponte di Oyrarbakki per Tjųrnuvķk, cittą all'estremo nord dell'isola di Streymoy, e Saksun, con la sua bellissima chiesa sul mare.

L'Itinerario verso est da Tórshavn si dirige inizialmente su Kvķvķk. Procedendo in direzione nord si raggiunge Vestmanna, mentre ad ovest si passa con un tunnel all'isola di Vįgar con le cittą di Sandavįgur, dove si trova l'aeroporto che serve le Far Oer, Mišvįgur, Sųrvįgur e Gįsadalur, con le sue scogliere aguzze sul mare.

Sųrvįgur
Sųrvįgur

La visita alle Far Oer chiude questo viaggio in Islanda.

Riferimenti

Continua